I migliori album della nostra vita

Storie in figurina di miti, campioni e bidoni dello sport.

Sport e figurine: binomio inscindibile. 
Però solo alcuni aspetti di questo connubio sono noti: tutti sanno quanto fosse rara la figurina di Pizzaballa, ad esempio, o quanto capillare sia la diffusione nel mondo di 'Calciatori' della Panini. Non tutti sanno invece come le figurine siano state un mezzo di comunicazione efficacissimo anche dal punto politico come avvenne ad esempio durante il Nazismo con l'album di figurine fotografiche 'Olympia 1936'; oppure che accanto alle introvabili e alle immagini di fenomeni indiscutibili, le figurine abbiano democraticamente fatto spazio anche a clamorose delusioni del panorama atletico, i cosiddetti 'bidoni', in mostra consacrati in un pannello appositamente dedicato.

Accanto alle gesta memorabili nelle sfide olimpiche (la 'sconfitta vincente' di Dorando Pietri, la perfezione di Alberto Braglia, la velocità di Nurmi, Zatopek, Mennea e Bolt, la rivoluzione di Fosbury, il 10 di Nadia Comăneci) e del calcio mondiale (da Meazza a Piola, da Yashin a Zoff, da Pelé a Maradona), non mancherà uno sguardo ad aspetti sociali e politici (le vicende di Jesse Owens, Monaco '72, la protesta di Tommie Smith); ai 'duelli' che hanno fatto la storia (Coppi e Bartali, Mazzola e Rivera, Prost e Senna, Agassi e Sampras); alle imprese cinematografiche di Johnny Weissmuller, che deposto il costume da piscina indossa quello di Tarzan o di un giovane Carlo Pedersoli prima di diventare Bud Spencer.

 

 

Oltre alle figurine originali e materiali affini – circa un migliaio –, riproduzioni ingrandite a dimensione naturale permetteranno di stare a tu per tu con atleti al culmine del gesto atletico, nella cornice di un allestimento che gioca scenograficamente con gli iconici ometti-giocatori del biliardino. Nello spazio del Mata sarà anche possibile assistere a video d'animazione in cui le figurine prendono vita e a un progetto multimediale e 'magico'. Si tratta di un allestimento immersivo e interattivo all'interno del 'cubo' nel cuore del Mata, in cui lo spettatore potrà vivere un'esperienza emozionante e coinvolgente: all'interno di un ring evocato da corde luminose, indossando speciali guantoni da boxe, sarà possibile trasformare lo sforzo fisico di un gancio o di un montante in una composizione astratta dinamica, coloratissima e personalizzata. Un omaggio poetico all'allenamento che richiede costanza, sacrificio, abnegazione.

Informazioni

  • Dal 16 settembre 2016 al 26 febbraio 2017.

    Orari:
    da mercoledì a venerdì 10.30 - 13.00 / 15.00-19.00
    sabato e domenica 10.30 -19.00
    lunedì e martedì chiuso

    apertura straordinaria gratuita con orario festivo
    31 gennaio 2017

     

    INGRESSO 5 € - RIDOTTO 3,5 €
    gratuito 0-12, portatori di handicap e accompagnatore, gruppi scolastici, la prima domenica di ogni mese e il 31 gennaio 2017

ICO
mata mufi visite guidate

Visite Guidate

A partire dal 9 ottobre tutte le domeniche (tranne la prima) alle 11 sono previste visite guidate gratuite alla mostra, senza prenotazione.

Gruppi organizzati possono richiedere visite guidate ad hoc,
su prenotazione (059 4270657; mata@comune.modena.it) e a pagamento (€ 50.00 a gruppo + titolo d’ingresso € 3,50), da un minimo di 12 a un massimo di 25 partecipanti.

Visite guidate gratuite per le scuole
Per prenotazioni: tel.: 059 4270657; e-mail: mata@comune.modena.it
L'ingresso alla mostra per le scolaresche è gratuito

Percorso Ludico

a cura di Play Res
Parallelamente all'esposizione si snoda un percorso didattico-ludico dedicato ai più piccoli, ma che intrigherà anche i grandi: il visitatore si sottopone a piccole prove giocose, ispirate dalle figurine esposte, che consentono un approccio piacevole e accattivante alla mostra. Tra le prove, oltre a quiz, al gioco del muretto rivisitato, a un 'Indovina chi?' gigante, a calcio-tappo, anche una sfida di precisione e una di velocità su due biciclette prestate dal marchio Cinelli tramite Marco Gozzoli – Officina XX settembre di Modena. Alla fine del percorso, ogni partecipante riceve un set di figurine che rappresentano la sua 'personalità sportiva' e completano la Guida dello sportivo, diario-album che accompagna il visitatore nelle diverse prove.

MUFI ludici guida dello sportivo
SALA STAMPA

Sala Stampa

Per comunicati stampa e materiali relativi alla mostra cliccare qui

Addetto stampa
Irene Guzman
irene.guzman@comune.modena.it
tel. +39 349 1250956

Eventi Collaterali

Laboratori ludici al Mata

Il primo sabato di ogni mese al Ma.Ta., dalle 15 alle 18.30, grandi e piccoli scoprono lo sport... attorno ad un tavolo. Senza prenotazione. A cura di Play Res.

1 Ottobre 2016: Dadi e Sport. Il decathlon con i dadi 

5 Novembre 2016: Inventori di Giochi - Crea il tuo gioco sportivo

3 Dicembre 2016: Tutti in Pista - Giochi da tavolo di corse 

7 Gennaio 2017: Pitch Car - Avvincenti gare a colpi di 'cricco' 

4 Febbraio 2017: Dadi e Sport - Il decathlon con i dadi

Maggiori informazioni disponibili a questa pagina:
www.comune.modena.it/museofigurina/news/laboratori-ludici-al-mata

eventi collaterali
LUDO

Percorsi didattici

Per le scuole di ogni ordine e grado con due modalità di visita:

  • laboratorio con visita al Museo della Figurina
  • laboratorio con visita al MATA

Il laboratorio si tiene nello spazio didattico del Museo della Figurina in Corso Canalgrande 103.

Per info e prenotazioni:
Elena Bergonzini
cell. +39 329 6198421 
elena.bergonzini@gmail.com

Le scuole di Modena possono prenotare anche on line sul sito Internet di Memo
www.comune.modena.it/istruzione/itinerari

Multimedia